giovedì, ottobre 20, 2005

Camomilla Mancini



Un Inter addormentata si presenta in Portogallo che sembra in gita scolastica. Formazione sperimentale (quando finiranno gli esperimenti non si sa) con Adriano e un Recoba in grande spolvero in panchina. Il vuoto assoluto contro una squadra davvero mediocre. Ci vuole un caffè per riuscire a guardare la partita alla tv.Il danno è lieve ma se non ci si complica la vita un po' non si è mai contenti.

3 commenti:

stark ha detto...

La stessa cosa. Contro una squadra obiettivamente scarsa e ancora al palo, si manda in campo una seconda punta e null'altro. Quasi avesse paura di fargli troopo male. La mia considerazione di Mancini scende vorticosamente: sempre quell'aria da vittima, da pecorone. Con le due punte giuste, come l'anno scorso, gli si davano tre gol. saluti

mariano ha detto...

STARK a chi ti riferisci quando parli di squadra scarsa?

stark ha detto...

Mi riferisco al Porto. Perché, purtroppo, lo è. Ma questo non giustificava il replicare esperimenti azzardati e già falliti. saluti